Villa Tre Ville, l’ex casa di Franco Zeffirelli oggi place to be a Positano

La leggenda narra che Franco Zeffirelli avesse solo 18 anni quando vide per la prima volta quella che oggi conosciamo come Villa Tre Ville. Nuotando tra le acque cristalline di Positano durante una fuga dalla sua Firenze con alcuni amici, il giovane non sapeva ancora che di lì a qualche anno sarebbe diventato un grande regista e anche il proprietario di quella villa immersa nel verde della natura e nell’azzurro del mare.

Quando l’acquistò come residenza personale, il suo obiettivo sarebbe stato quello «di renderlo sempre più bello e sempre più mio». E così è stato: lo decorò come se fosse un teatro, con materiali pregiati come marmo e madreperla, pronto per accogliere i suoi illustri ospiti internazionali. Qualche nome? Maria Callas, Elizabeth Taylor o Rudolf Nureyev, solo per citarne alcuni. Dopo alcuni cambi di proprietà, Villa Tre Ville conserva ancora il suo fascino dal sapore vintage unito all’atmosfera tutta mediterranea tipica di Positano. Aggiungete un tocco di raffinatezza e lusso e otterrete gli ingredienti che compongono quello che oggi è uno dei resort più suggestivi al mondo.

A metterci mano sono state figure importantissime: da Fausta Gaetani, sorella di Raimonda, una delle costumiste e scenografe di Franco Zeffirelli, fino a Renzo Mongiardino, che ne ha curato gli inconfondibili interni, e le gallerie illuminate da Yahya Rouach, artista del Marocco. Con camere uniche e meravigliose che possono arrivare a costare fino a 10 mila euro a notte, infatti, si dice che «Questo è il posto dove Dio va in vacanza», e capiamo benissimo il motivo.

[📸 Instagram: villatreville e sierrakiing; villatreville.com; 📹 Instagram: stefanie.celio]

Tags: Positano , Franco Zeffirelli , Villa Tre Ville