Tyla: dopo il Met Gala uno degli abiti più discussi della serata viene letteralmente tagliato

I riflettori si sono ormai spenti, ma il Met Gala, tenutosi come ogni primo lunedì di maggio – in questo caso il 6 maggio 2024 – a New York, continua a far parlare di sé. Ci sono stati abiti che, più di altri, hanno fatto discutere e, tra questi, c’è stato sicuramente quello indossato da Tyla. La cantante sudafricana, per il suo esordio alla serata più glamour dell’anno, ha indossato una creazione firmata Balmain, con cui Oliver Rousting ha voluto rendere omaggio all’inesorabile trascorrere del tempo, dando la sua personalissima interpretazione del tema “The Garden of the Time”.

L’abito, realizzato direttamente sul corpo, offrendo una vestibilità a sirena mozzafiato e impreziosito di dettagli lucenti, aveva già generato una pioggia di commenti, sia per la sua inoppugnabile iconicità, che per la sua altrettanto incontestabile impraticabilità, che ha infatti reso impossibile la scalinata del Metropolitan Museum, per la quale la cantante è stata prontamente soccorsa da una crew.

Sforzo inutile quello di cercare di non rovinare l’abito? Probabilmente sì, considerando i risvolti immediatamente successivi. Lo stesso Oliver, infatti, ancora insoddisfatto, ha voluto dare ulteriore prova del suo estro creativo quando, a fine serata, ha deciso di darci un taglio, letteralmente. Per preparare, infatti, la sua damigella a un’atmosfera decisamente più informale, ha tagliato la sua creazione, rendendo l’abito un mini dress perfetto per un after party.

[📷 Shutterstock / IPA]

Tags: Met Gala , Balmain , Met Gala 2024 , Tyla , Oliver Rousting