Sono passati 25 anni da quando andavamo in giro con le ali sotto ai piedi su una “50 Special”

Poche note al pianoforte, una storia mitica di una band di ragazzini. Era il 1999 quando in tutta Italia un motorino piombò sulla bocca di tutti. Era una Vespa Special, un cinquantino, di quelli che magari non andavano troppo forte – se non modificate -, ma che rappresentavano la libertà e l’indipendenza. “Ti toglie i problemi”, diceva riassumendo un ragazzino che veniva da Bologna, anzi dai colli bolognesi. Un luogo più speciale di altri, grazie a una canzone.

Ma erano 25 anni fa. Perché “50 Special” ha compiuto un quarto di secolo. L’ultimo tormentone del Novecento, il primo a consacrare un ragazzino di 19 anni, studente del liceo scientifico Albert Sabin di Bologna, che scrisse al piano una canzone, perché la madre gli aveva spaccato la chitarra sulla schiena. Il motivo? Stava studiando per l’esame della patente, invece che per quello di maturità. «Manca la chitarra? E allora suono il piano», pensò. Quello che da bambino imparò a suonare grazie a una Suora con i baffi di nome Ignazia. Uscì una canzone travolgente, spensierata, inno di una generazione che si apprestava a vivere il nuovo millennio. Ci vollero 3 minuti per scriverla, raccontò Cremonini, durava 3 minuti e 30. Abbastanza per far conoscere i Lunapop al grande pubblico. Oltre a Cremonini c’erano anche i giovani Michele “Mike” Giuliani alla chitarra elettrica, Gabriele Gallassi all’acustica, il fido Nicola “Ballo” Balestri al basso, e Alessandro “Lillo” De Simone alla batteria.

Le case discografiche, quando venne proposto loro il disco, che sarebbe diventato poi “…Squérez?”, dissero che non c’era un singolo, scartandolo. E avevano ragione, ce n’erano 6. “50 Special”, “Un giorno migliore”, “Qualcosa di grande”, “Resta con me”, “Vorrei” e “Se ci sarai”. Due anni sono bastati a creare un mito generazionale, prima dello scioglimento e della carriera da solista di Cesare. Che a 19 anni in quel 1999, il giorno della maturità, alla commissione non portò solo le materie scolastiche, ma fece ascoltare anche quel brano: “Vespe truccate, anni ’60…”. E il resto è storia.

[📸 Alamy / IPA]

Tags: musica , Lunapop , 25 anni