Scacchi: il campione Tunde Onakoya batte ogni record dopo aver giocato senza sosta per 58 ore

La maratona di scacchi più lunga di sempre. È quella che ha avuto inizio mercoledì 17 aprile 2024 a Times Square, New York, e terminata poche fa. Oggi, sabato 20 aprile 2024, Tunde Onakoya ha fatto la storia degli scacchi battendo il precedente record, fissato nel 2018 a 56 ore, 9 minuti e 37 secondi dai norvegesi Hallvard Haug Flatebø e Sjur Ferkingstad.

Il campione nigeriano 29enne Tunde Onakoya ha giocato senza sosta per 58 ore contro contro Shawn Martinez, campione di scacchi statunitense, con 5 minuti di pausa per ogni ora giocata, che il campione ha usato per raggiungere i tifosi nigeriani e i newyorkesi anche unendosi ai balli portati in strada dalle persone presenti. 

Il suo record lo dedica ai «sogni di milioni di bambini in tutta l’Africa senza accesso all’istruzione», per i quali nel 2018 ha fondato Chess in Slums, un’organizzazione che si è posta l’obiettivo di sostenere l’istruzione di almeno 1 milione di bambini nelle baraccopoli in tutto il continente. Il suo manager Taiwo Adeyemi ha riferito che nelle prime 20 ore della raccolta fondi avrebbero ottenuto un totale di 22 mila dollari, mentre tra coloro che lo hanno sostenuto pubblicamente spicca l’ex vicepresidente della Nigeria, Yemi Osinbajo, che ha scritto su X (ex Twitter): «Ricorda le tue potenti parole: “È possibile fare grandi cose da un piccolo posto”».

[Instagram: tunde_onakoya]

Tags: record , scacchi , Tunde Onakoya