Roma Pride 2024, presentata la 30ª edizione: grande attesa per la parata del 15 giugno con Annalisa madrina

È stato presentato oggi, giovedì 23 maggio 2024, il programma della trentesima edizione del Roma Pride nella Capitale dal portavoce del Roma Pride, Mario Colamarino, alla presenza dell‘assessora del Comune di Roma alle Pari Opportunità, Monica Lucarelli e dell’assessore al Turismo e ai Grandi Eventi, Alessandro Onorato. Un appuntamento importantissimo, ancor di più quest’anno, visto che la manifestazione taglierà il prestigioso traguardo dei 30 anni. Era infatti il 2 luglio 1994 quando circa diecimila persone percorsero le strade del centro storico di Roma, in un corteo festoso, che sarebbe stato conosciuto come Gay Pride, con l’importante obiettivo di rivendicare con orgoglio l’identità e l’orientamento sessuale dei partecipanti.

Nel tempo il Pride ha acquisito caratteristiche specifiche che lo hanno reso uno degli eventi più partecipati ogni anno, diventando una manifestazione, definita nella cartella stampa, “irriverente, pacifista, antirazzista e antifascista”. E quest’anno il Roma Pride – che nel frattempo ha cambiato nome per abbracciare tutte le sfumature dell’arcobaleno LGBT+ – rende per l’appunto omaggio allo storico traguardo con un nuovo logo proprio in occasione dei 30 anni di orgoglio della comunità. Nel manifesto politico della manifestazione si toccano come sempre temi importanti, come quello del matrimonio egualitario, del rispetto delle persone trans, binarie e non binarie, del diritto di famiglia, ma anche delle terapie di conversione, dell’antifascismo, transfemminismo, antirazzismo e dell’accesso alla salute.

Ma dicevamo, anniversario importante, e quindi programma altrettanto importante. Perché prima della parata consueta del 15 giugno 2024, il Roma Pride si estende con numerosi eventi. Dal 1° al 15 giugno 2024, nell’incredibile location delle Terme di Caracalla, infatti si svolgerà “La Pride Croisette”, ovvero il villaggio del Roma Pride nel cuore di Roma che si affaccia sul Circo Massimo. Tutti i giorni dalle 18.00 alle 2.00 spettacoli, concerti, spettacoli teatrali con artisti di rilevanza nazionale e non, proiezioni cinematografiche, conferenze su tematiche legate all’attualità e volte alla sensibilizzazione di temi sociali, un’area giochi ed attività per tutti. Un’iniziativa gratuita e aperta a tutti.

Tra gli artisti che si esibiranno nelle due settimane ci sono Valentina Persia, Serena Bortone, Vladimir Luxuria, Syria, Pino Strabioli, Fabio Canino, Antonino, Virginio, Pierdavide Carone, Giulia Ottonello, Nicola Gargaglia, Serena Brancale e tantissimi altri. A inaugurare la manifestazione con il taglio del nastro sarà Patty Pravo. Ma sono state invitate inoltre le maggiori organizzazioni romane di clubbing: Poppe, Latte Fresco, Alterego, Company Roma, Kalispera, Tu 6 Pazzah, Muccassassina, Glamorize, Ram e Stay Calma. Direttamente dal Mamamia, LESWEEK il primo festival italiano per donne. L’obiettivo, dicono gli organizzatori, è quello di coinvolgere pubblici di età e interessi differenti, «sensibilizzarli al tema dei diritti civili attraverso molteplici forme di arte e cultura».

Ma arrivando alla Parata, che vedrà come madrina di questa edizione Annalisa, che andrà in scena il 15 giugno 2024, sono stati svelati il percorso e i dettagli del carro. Quest’ultimo nell’edizione 2024 riproduce un grande organo musicale che celebra la parità dei diritti di genere, la libertà di espressione e l’amore in ogni sua forma. «Nella sua massima espressione viene ricostruito lo strumento religioso per eccellenza qui in chiave artistica e laica, come focus fondamentale di una visione universale: “l’uomo in armonia con sé stesso segue il ritmo, facendolo suo”». Lo vedremo come capofila nel percorso che andrà da Piazza della Repubblica a Via delle Terme di Caracalla, in una festa senza fine.

O meglio, che arriverà alla sera, al Rock in Roma, con il “ROCK ME PRIDE – Pop Art Edition”, Il super party powered by Muccassassina. Un omaggio all’Art Pop che tributerà le icone della moda, del cinema e della musica amate dalla comunità LGBT+, con grandi ospiti che vanno da Annalisa a BigMama, fino all’international Guest Star Dj Anne Louise.

Tags: LGBTQIA+ , Roma , Roma Pride , Roma Pride 2024