Passione design: gli oggetti del desiderio che vorremmo nelle nostre case

Castiglioni, Magistretti, Cassina, Sottsass, Pesce; sono solo alcuni dei nomi che ancora oggi risultano leader incontrastati del design, un settore che sortisce sempre un grandissimo entusiasmo, come dimostrato dal fermento che anno dopo anno viene a crearsi durante la Milano Design Week, vera mecca degli appassionati, e che anche questo aprile tornerà a rallegrare il capoluogo meneghino.

Marchi indelebili, simbolo di un’impronta altrettanto indelebile: divani, lampade, poltrone, librerie, specchi talmente iconici da essere ancora oggi considerati dei veri e propri oggetti di culto, in un mercato che è internazionale e variegato; il Made in Italy è sin dalle origini sinonimo e garanzia di creatività e altissima qualità e i nomi del design italiani sono tra i più richiesti al mondo. Come per il settore moda, anche nell’interior c’è chi predilige acquistare dai nuovi rivenditori e chi preferisce il second hand; un fenomeno, quello del design vintage, che tra mercati e siti specializzati, può vantare alcune tra le chicche più introvabili delle firme più prestigiose, il che stimola sempre di più gli acquirenti ad una vera e propria caccia al tesoro, per l’oggetto più ricercato, introvabile, per una maison assolutamente unica.

[📷Getty Images; bebitalia.com; lissoniandpartners.com; Knoll.com; cassina.com; zanotta.com; store.gioponti.org; fiamitalia.it; flos.com; fonatanaarte.com; oluce.com; poltronova.it; 📹Instagram: spears_furnishing, @artemide_lighting; TikTok: ethancgaskill]

Tags: design , Interior design