Novak Djokovic ammette di aver violato l’isolamento mentre era positivo al Covid

Mentre attende ancora la decisione definitiva del governo australiano sul suo visto e spera di poter partecipare agli “Australian Open”, Novak Djokovic ha scritto un lungo post su Instagram dando la sua versione dei fatti. «Voglio affrontare finalmente la continua disinformazione sulle mie attività e sulla partecipazione agli eventi di dicembre in vista del mio risultato positivo al test PCR Covid. Questa è disinformazione e deve essere corretta, soprattutto nell’interesse di alleviare la preoccupazione più ampia nella comunità sulla mia presenza in Australia e per affrontare questioni che sono molto dolorose e riguardano la mia famiglia», ha esordito.

«Ho assistito a una partita di basket a Belgrado il 14 dicembre, dopo di che è stato riferito che un certo numero di persone è risultato positivo al COVID 19. Nonostante non avessi sintomi, il 16 dicembre ho fatto un test antigenico rapido che è risultato negativo e ho anche effettuato un test PCR ufficiale e approvato. Il giorno successivo ho partecipato a un evento di tennis a Belgrado […] e ho fatto un test rapido antigienico prima di andare all’evento, ed è stato negativo. Ero asintomatico e mi sentivo bene e non avevo ricevuto la notifica di un risultato positivo del test PCR fino a dopo quell’evento. Il giorno successivo, il 18 dicembre, ero al mio centro di tennis a Belgrado per adempiere a un impegno di lunga data per un’intervista e un servizio fotografico per “L’Equipe”. Non volevo deludere il giornalista ma mi assicuravo sempre di prendere le distanza socialmente e di indossare una mascherina tranne quando veniva scattata la fotografia […] È stato un errore, avrei dovuto riprogrammare questo impegno».

Djokovic ha ammesso poi l’errore del suo team sulla dichiarazione di viaggio. «Il mio agente si scusa sinceramente per l’errore amministrativo nel spuntare la casella errata sul mio viaggio precedente prima di venire in Australia. Questo è stato un errore umano e certamente non intenzionale».

Infine, ha concluso parlando degli Australian Open: «Voglio solo avere l’opportunità di competere contro i migliori giocatori ed esibirmi davanti a un pubblico tra i migliori al mondo».

Tags: Australian Open , Novak Djokovic , vaccino