Law Roach, lo stylist di Zendaya in una nuova intervista rivela i brand che hanno rifiutato di vestire l’attrice

In grado di attirare l’attenzione su ogni red carpet, i look di Zendaya dedicati alle premiere di ”Dune: Part 2” e di “Challengers”, per non parlare dei più recenti sfoggiati al Met Gala, ci hanno fatto sognare. Dietro le scelte stilistiche dell’attrice c’è il celebre stylist Law Roach, suo amico di lunga data, che ha recentemente rilasciato un’intervista al podcast “The cutting room floor” dove ha rivelato alcuni insights sul percorso stilistico di Zendaya e sui no ricevuti nel corso della sua carriera.

Non stiamo parlando della sua carriera da attrice, ma di quella da regina del red carpet, ormai consolidata negli anni, che inizialmente ha subito dei rifiuti da parte di brand che Law Roach definisce i “Big five”: Saint Laurent, Chanel, Gucci, Valentino e Dior. Lo stylist non dimentica e nel corso dell’intervista, infatti, ha spiegato: «Ho scritto ai Big Five, Saint Laurent, Chanel, Gucci, Valentino, Dior e tutti hanno detto di no: “Prova di nuovo l’anno prossimo (…), non è nel nostro calendario”. Ho ancora tutte le ricevute, ho ancora tutto. Nel frattempo è apparsa su American Vogue e non aveva ancora mai indossato nessuno di questi designer. Ha indossato Valentino quando ha ottenuto una campagna per Valentino».

Quando l’intervistatrice gli chiede se Zendaya, ancora oggi, non ha mai indossato i brand citati, Law Roach afferma: «In editoriali sì, ma sul red carpet non ha ancora mai indossato Dior, non ha ancora mai indossato Chanel, non ha ancora mai indossato Gucci, in nessun press tour e in nessuna apparizione, mai. Mai. La prima volta che ha indossato Valentino in pubblico è stato quando ha avuto un contratto. Quindi, quando ho detto: “Se dici di no, sarà un no per sempre”, è risuonato come verità per per molto, molto tempo».

@tcrfff 🎙️S5 EP11: @Luxury Law #fashionpodcast ♬ original sound – The Cutting Room Floor

[📸 EMPICS Entertainment / IPA]

Tags: zendaya , red carpet , Law Roach