L’addio al tennis di Roger Federer tra le lacrime (anche di Nadal)

La lacrime, i sorrisi, il colpo d’occhio del pubblico di Londra che gli rende il doveroso omaggio. Roger Federer chiude il sipario e lo fa con il rivale di una carriera, ma anche e soprattutto amico, Rafa Nadal, che non trattiene, come lo svizzero, le lacrime. Era il 28 marzo 2004 quando si sfidarono per la prima volta a Miami. Da lì quasi 20 anni di duelli, trofei e servizi divisi in due, tra i talenti più puri della storia del tennis. In mezzo, negli anni, si è infilato Novak Djokovic, presente anche lui ieri sera, come anche, tra gli altri, il nostro Matteo Berrettini. Ma nulla è paragonabile all’affetto e al dolore che trafigge il vero rivale di Re Roger, Rafa. E a poco importa il risultato del doppio, che li ha visti giocare insieme un’ultima volta e perdere contro Sock e Tiafoe. A restare ci sono gli oltre 1200 match vinti, i 103 titoli ATP, i 20 Slam vinti, tra cui catturano l’occhio gli 8 Wimbledon. Resta l’amore incondizionato, del pubblico e dei suoi colleghi, per uno dei più grandi dello sport, che con la sua eleganza e la sua classe ha scritto una pagina indelebile del tennis e non solo. Lunga vita a Re Roger.

[📹 Eurosport]

Tags: Laver Cup , Rafael Nadal , Roger Federer , tennis