La pandemia ha raddoppiato il patrimonio dei più ricchi del pianeta

In tempo di guerra i ricchi si arricchiscono: è quello che dimostra il rapporto di Oxfam – confederazione internazionale dedicata alla riduzione della povertà globale – intitolato “La Pandemia della disuguaglianza“ e pubblicato il 17 gennaio.

Dai dati emerge come i dieci uomini più ricchi del mondo abbiano visto raddoppiata la loro ricchezza (+119%) in questo periodo pandemico, passando – come sottolineato anche dal “Corriere della Sera” – da circa 700 miliardi a 1.500 miliardi di dollari e dunque «oltre 6 volte lo stock di ricchezza netta del 40% più povero, in termini patrimoniali, dei cittadini adulti di tutto il mondo» si legge sul rapporto.

Chi sono i dieci super-ricchi? Stando alle classifiche di “Forbes”, si parte da Jeff Bezos che da inizio pandemia ha guadagnato 8,5 miliardi di dollari, pari al costo di due dosi di vaccino e booster per l’intera popolazione mondiale.

Seguono il CEO di Tesla, Elon Musk, Bernard Arnault proprietario del gruppo LVMH. Non mancano Bill Gates, Warren Buffett, Mark Zuckerberg, Larry Page, Sergey Brin e Larry Ellison. 

La pandemia ha portato anche a un forte aumento della povertà: ci sono 163 milioni di persone in più che vivono in media con meno di 5,50 dollari al giorno rispetto al periodo pre-pandemico. 

Tags: Bernard Arnault , Bill Gates , Elon Musk , Jeff Bezos , La Pandemia della disuguaglianza , Larry Page , Mark Zuckerberg , Oxfam , Sergey Brin