Kim Kardashian criticata per aver messo in vendita una Birkin rovinata per quasi 70 mila dollari

Una nuova borsa è apparsa nella serata di ieri, 21 febbraio 2024, sul sito “Kardashian Kloset”, dove le sorelle della famiglia Kardashian-Jenner, insieme alla madre Kris, raccolgono alcuni dei loro iconici capi per rivenderli a fan e appassionati. Una Birkin di Hermès misura 30 in pelle di coccodrillo ha attirato l’attenzione – e le critiche – non solo per il prezzo pari quasi a 70 mila dollari – che non è strano per il modello in questione – ma anche per le condizioni con cui è stata messa in vendita da Kim Kardashian.

«Borsa rara per colore e costruzione Hermès Birkin 30 dell’ambita collezione di Kim; “Ciment”, o borsa Birkin alligatore grigio opaco con hardware dorato e doppie maniglie; twist lock e serratura e chiusura a chiave», si legge nella descrizione della borsa, che viene bollata come in “buone condizioni”. Continuando, però, si legge anche: «Qualche scolorimento sulle maniglie e sugli angoli inferiori inferiori, e piccoli graffi sul metallo; non viene fornito con un certificato CITES». 

L’imprenditrice ha quindi ricevuto critiche, soprattutto sulla piattaforma “Reddit”, dove un utente ha scritto: «Seriamente, quanto sono disperati per i soldi?», riferendosi al prezzo apparentemente esorbitante per le condizioni con cui la borsa viene venduta. Molti, infatti, affermano che l’imprenditrice avrebbe potuto restaurarla prima di metterla sul mercato, mentre altri lamentano l’assenza del certificato CITIES, un documento necessario quando si prevede di viaggiare con una borsa o un accessorio realizzato in pelle esotica, che include l’alligatore.

[📸 kardashiankloset.com]

Tags: Hermès , Birkin , Kardashian Kloset , Kim Kardashian