Kanye West all’asta il vinile dell’album “My Beautiful Dark Twisted Fantasy” autografato con la scritta “Fu*k Adidas” 

La casa d’aste specializzata nella gestione di autografi provenienti da tutti i settori e da tutto il mondo “Moments In Time” ha appena annunciato una nuova vendita che riguarda uno dei momenti più virali degli ultimi mesi. Stiamo parlando di un vinile dell’album “My Beautiful Dark Twisted Fantasy” di Kanye West, autografato dal rapper a Parigi che, durante le controversie con Adidas, ha deciso di aggiungere alla sua firma Ye anche la scritta “Fu*k Adidas”.

Il fan che ha ottenuto l’ormai celebre vinile autografato, dopo aver ricevuto diverse offerte ha deciso di donare la gemma della cultura rap alla casa d’asta, che precisa di prendere in considerazione offerte superiori a 500 mila dollari. Nel documento presentato da “Moments in Time”, il fan di Ye racconta anche i dettagli relativi al celebre momento: «Sono andato al mio primo concerto di YE a Parigi nel 2006 (da allora ho fatto tutti i suoi concerti in Francia), e in 20 anni, non passa giorno che non ascolti la sua musica. Da oltre 10 anni, cerco di incontrarlo per fare una foto con il mio idolo», si legge.

L’uomo continua a raccontare: «Ogni volta che era a Parigi, passavo giorni interi vagando e aspettando davanti agli hotel, ai ristoranti, ai negozi o alle sfilate della settimana della moda che frequentava. Ma ogni volta era un fallimento… Poi, lo scorso febbraio, ho visto che avrebbe tenuto un listening party a Parigi la domenica sera. (…) Ho deciso di andare a Parigi con il mio vinile “My Beautiful Dark Twisted Fantasy” per incontrarlo davanti al suo hotel. Sentivo che questo era il giorno giusto, che dopo anni di tentativi invani per incontrarlo, il grande giorno era finalmente arrivato… Sono arrivato alle 9 del mattino di fronte al suo hotel e ci ho soggiornato fino alle 7 di sera, un’attesa di 10 ore – molta pioggia, ma purtroppo non è uscito dall’hotel. Sono tornato a casa infelice, stanco ed esausto, il mio sogno ancora una volta insoddisfatto. Il giorno dopo ho visto su instagram che era ancora a Parigi, e mercoledì dalle 12 alle 16 ho avuto una grande pausa al lavoro. Ho esitato a prendere il vinile, ma volendo davvero incontrarlo, ho deciso di portare il vinile al lavoro mercoledì e andare direttamente in hotel in pausa. Una volta lì, ho aspettato per quasi 3 ore, era affollato di persone e giornalisti, e proprio mentre mi restavano appena 30 minuti prima di riprendere il lavoro, ho visto che la sua sicurezza stava arrivando e stava iniziando a darsi da fare davanti all’hotel. Mi sono reso conto che il momento in cui avevo aspettato per tutti questi anni sarebbe finalmente accado. È allora che YE esce con sua moglie Bianca, e tutti gridano “Fu*k Adidas”, ho cercato di farmi strada per fargli firmare il mio vinile, ma sono bloccato dalla sicurezza, e lui torna nel furgone. In quel momento il mio sogno era appena andato in frantumi, quando improvvisamente emerge, chiede alla folla di gridare “Fu*k Adidas” ancora più forte, e come per magia, mi ritrovo tutto solo, faccia a faccia con il mio idolo. Prende il pennarello e scrive “FU*K ADIDAS YE”, è stato un momento incredibile. Il video e la foto sono diventati virali nel giro di poche ore. Ho ricevuto centinaia di messaggi e offerte, ed è stato allora che ho capito che non avevo solo un vinile firmato, ma un pezzo di storia del rap americano nelle mie mani».

[📸 Instagram: clementecollezione]

Tags: Kanye west , Adidas