John Travolta, la Rai ha chiesto un risarcimento danni per il caso scarpe a Sanremo 2024

L’affaire John Travolta non finisce qui. Era febbraio 2024 quando l’attore di “Grease” fu uno degli ospiti di spicco del Festival di Sanremo. Una presenza che creò molteplici polemiche, sia per l’esibizione sulle note del “Ballo del qua qua”, che non avrebbe divertito molto l’attore statunitense, ma soprattutto per la presunta pubblicità occulta sul palco dell’Ariston.

Secondo quanto riportato nelle ultime ore da Adnkronos, la Rai è passata ai fatti. Dopo aver preannunciato azioni legali rispetto agli avvenimenti, il Servizio Pubblico avrebbe ufficialmente chiesto i danni all’attore, sospendendo il pagamento per la prestazione dell’attore al Festival. Ad aver creato problemi, per la Rai, è l’apparizione di Travolta sul palco dell’Ariston che avrebbe esibito in maniera plateale le scarpe di cui è testimonial. L’agenzia stampa riporta le parole di Roberto Sergio, amministratore delegato della Rai, in Commissione di Vigilanza: «Abbiamo avviato un’azione al tribunale civile di Roma nei confronti delle società Divina Luna e di U-Power, per inadempimento contrattuale e violazione degli obblighi di correttezza, per il risarcimento danni anche reputazionali».

Da un esame dell’audit interno, continua l’ad Rai, sarebbe «emerso che né i dipendenti né i collaboratori esterni della Rai erano a conoscenza della volontà dell’attore di indossare le scarpe con il logo dell’azienda U-Power poco noto al pubblico e il contratto stipulato con la società Divina Luna prevedeva espressamente il divieto di introdurre elementi di valenza pubblicitaria o promozionale se non da Rai autorizzato». Questo vuol dire che c’è stata una violazione degli accordi, tanto da aver portato la Rai a sospendere il pagamento del compenso pattuito con Travolta.

Tags: Rai , John Travolta , Sanremo 2024