Fedez, a ruota libera, si confessa in una diretta su Twitch

Fedez è tornato a parlare. Dopo essere stato ospite di una live del Rosso, creator diventato molto seguito su Twitch, recentemente, l’artista è stato ospite dello streamer Grenbaud, a cui ha risposto a diverse domande, anche fatte dagli utenti che hanno visto la live sulla piattaforma di streaming. La chiacchierata, che ha visto i due partire dalla casa nuova del rapper, fino ad arrivare allo studio dello streamer, ha visto toccare diversi temi, anche molto dibattuti nell’ultimo tempo, riguardo la separazione in atto da Chiara Ferragni. Ma anche sulla questione podcast, che lo vede in disputa con Luis Sal per la proprietà di “Muschio Selvaggio”. E proprio su quest’ultimo punto, Grenbaud ha chiesto: «Ho sentito un tuo discorso sulla roba dei podcast, sul discorso di qual è la chiave per fare in modo che i podcast diventino… quella roba è geniale», ottenendo come risposta: «Poi c’è la chiave per non farli fallire, sai qual è? Non farli fare a Luis Sal… dai oggettivamente è una mer*a, dai». Aggiungendo che oggi, venerdì 7 giugno, avrebbe spiegato con Mr. Marra della situazione rispetto al podcast.

A proposito di “Sexy Shop”, sua ultima canzone con Emis Killa, che molti hanno ritenuto una risposta alla crisi con sua moglie, Chiara Ferragni, Fedez dice: «Devo stare attento a quello che scrivo perché può venire interpretato in una certa maniera, addirittura ho scritto una canzone in cui, scrivo le canzoni, di che caz*o parlo? Parlo di quello che ho vissuto nell’ultimo periodo». E ancora: «Il dissing non c’è, nel senso io racconto quello che ho vissuto a modo mio… In realtà parlo di una relazione in cui ci facevamo del male a vicenda. Quindi non mi sembra di attribuire colpe a nessuno. Parlo di una relazione tossica in cui ci facevamo entrambi del male. Beh sì, poi sicuramente se qualcuno ci vuole leggere chissà quali robe, bene, ma non era… ovviamente mi sfogo con le persone che non mi sono mai andate a genio e di cui fortunatamente mi sono liberato. Perché poi ovviamente quando chiudi una relazione, chiudi sia con la persona, ma anche con tutto (l’ambiente che gravita attorno, ndr). E io non ho mai fatto segreto pubblicamente che non ho mai sopportato l’ambiente circostante».

L’artista ha poi parlato anche della sua ospitata da Francesca Fagnani a “Belve”, rispondendo alla domanda di Grenbaud se ci fosse stato qualcosa di cui si fosse pentito. «No, a conti fatti io credo di essere andato lì a fare una cosa e credo di averla fatta bene. E non sono andato lì per me, banalmente. Anche se dall’altra parte non è stato apprezzato, credo di aver fatto tutto quello che team di comunicazione pagati fior fior di soldi non siano riusciti in mesi, io l’abbia fatto in una sera. E l’ho fatto sempre per i miei figli, banalmente». Tra frecciatine, come riguardo il fatto di essere stato immortalato in compagnia di ragazze più giovani – «Sai cosa mi fa ridere poi, tutta sta retorica del: “L’hanno visto con una ragazza più giovane”. Ma come? Se una ragazza esce con un ragazzo più giovane, e fa la torta con scritto “Che figo il mio fidanzato 10 anni di meno”, grande, se lo fa un uomo sei un viscido pezzo di mer*a. Ma poi chi caz*o l’ha detto?» -, e spoiler sui suoi nuovi progetti musicali, Fedez risponde a ruota libera a una serie di domande personali.

Come la paura di morire, che non ha più come già detto in passato, ma anche la presunta rissa con Diego Naska: «Vuoi sapere dello schiaffo a Diego Naska? Te lo spiego serenamente. Banalmente, un amico loro, tale non so neanche il nome, ha fatto un post in cui diceva che si sco*ava mia moglie e che i miei figli dovevano chiamarlo papà, e Diego Naska commenta ridendo la cosa. Gli ho chiesto banalmente che cosa gli facesse ridere e gli ho chiesto di chiedermi scusa, bella lì. Per me possiamo avere tutti i problemi del mondo, nel momento in cui ti metti in mezzo a una cosa così spregevole, in cui uno tira in mezzo i miei figli, io sono fatto così. Poi se uno vuole fare la morale, dire sei una cattiva persona, una brutta persona, non me ne frega un caz*o. Le persone devono sapere che se toccano i miei figli, io perdo il controllo. Poi che piaccia o non piaccia la cosa è così. Non sto dicendo che sia giusto, che sia dalla parte della ragione, sto dicendo che per me è così». C’è anche spazio per parlare di un’ipotetica partecipazione al prossimo Sanremo. «Passano due giorni, ti arriva un messaggio e ti dice: “Senti ti vogliamo a Sanremo 2025, vieni?”», chiede Grenbaud. Ottenendo come risposta: «Con l’idea giusta sì, e poi finalmente sarei libero di fare il caz*o che voglio».

[📸 CoTe / IPA]

Tags: Chiara Ferragni , Fedez , Twitch , Grenbaud