Emma Stone rivela che le piacerebbe essere chiamata con il suo vero nome: “Vorrei essere Emily”

In una recente intervista rilasciata a “The Hollywood Reporter”, Emma Stone ha avuto modo di aprirsi anche riguardo un argomento per lei molto importante, ovvero la possibilità – dopo tanti anni di carriera – di tornare ad utilizzare il suo vero nome, Emily. Nella corso della chiacchierata alla quale era presente anche la sua co-star in “The Curse”, Nathan Fielder, la neo vincitrice del premio Oscar come miglior attrice protagonista è stata più volte chiamata “Emily” dal collega, aprendo così alla possibilità di parlare del tema.

«Prima di continuare, vorrei dire una cosa. Si chiama Emily, ma professionalmente viene chiamata Emma» ha infatti affermato Fielder, «Quindi quando ci sono persone che non la conoscono, finisco per dire Emma. Ma da qui in poi dirò semplicemente Emily». «Quando le conosco, le persone con cui lavoro lo fanno» continua quindi Stone, «È solo perché il mio nome è stato preso [da un’altra attrice]. Sono andata fuori di testa un paio di anni fa. Per qualche ragione ho pensato: “Non posso più farlo. Chiamami semplicemente Emily”. Nathan mi chiama Em, il che rende tutto più semplice».

E alla domanda dell’intervistatore «Se qualche fan venisse da te e ti dicesse: “Posso farmi un selfie, Emily?” diresti: “Sono Emma”?», l’attrice ha semplicemente sottolineato: «No. Sarebbe così carino. Vorrei essere Emily».

[📷 Shutterstock / IPA]

Tags: Emma Stone , Emily Stone , Nathan Fielder