Drake e Kendrick Lamar: il dissing più chiacchierato del rap passa anche per le sneakers

La guerra civile del rap – così è stata definita da riviste del settore come Billboard e Rolling Stone -, ovvero il dissing tra Drake e Kendrick Lamar che va avanti dal lontano 2011, si è intensificata a marzo 2024 dopo l’uscita di “Like that”, mettendo in mezzo e vedendo schierati a favore di uno o dell’altro – ma principalmente a favore di Kendrick – altri colleghi del calibro di Metro Boomin, The Weeknd, Rihanna e Asap Rocky, Rick Moss, Meghan Thee Stallion e Kanye West.

Un dissing a suon di rap che vede protagonisti due tra i maggiori esponenti della scena globale e che sta facendo discutere, ispirando anche il recente monologo di Dua Lipa in occasione del “Saturday night show”. L’ultimo aggiornamento, dopo tracce dissing di uno e dell’altro pubblicate nelle ultime settime, sarebbe il nuovo brano di Kendrick Lamar Not Like Us, in cui pare accusare Drake di essere un pedofilo insieme anche a un altro membro del suo entourage. «Drake, ho sentito che ti piacciono giovani», canta Kendrick, aggiungendo qualche verso dopo: «Assicuratevi soltanto di nascondere la vostra sorellina da lui». Il brano arriva dopo Taylor Made Freestyle di Drake, una traccia diss cancellata perché, secondo quanto riferito, lo staff di Tupac avrebbe minacciato azioni legali perché presente la voce del rapper ricreata con l’IA.

Come se non bastasse, sono i diversi i fan che in questi giorni stanno riguardo le diverse collaborazioni dei rapper con Nike, con cui entrambi hanno creato diverse paia di sneakers, chiedendosi quale sia la collab migliore proprio nel bel mezzo del rinnovato dissing. 

[📸 MEGA; ABACA / IPA]

Tags: Drake , Nike , Kendrick Lamar , dissing