Conoscete l’hotel dove si dice che Agatha Christie scrisse “Assassinio sull’Orient Express”?

Ci sono dei luoghi che raccontano storie. Uno di questi è il Pera Palace Hotel, nel cuore di Istanbul, intrinsecamente legato alla storia della città ma anche a quella dei viaggiatori che vi trovavano rifugio come ultima tappa del viaggio sull’Orient Express. Proprio per farli sentire a casa, l’hotel riprendeva l’eleganza e il comfort delle strutture europee, con uno stile che mescola il neoclassico, l’Art Nouveau e quello orientale tipico dell’architettura della città del XIX secolo.

Chiuso dal 2006 al 2010, oggi il Pera Palace accoglie i propri ospiti ma anche numerosi turisti. Il motivo, più che nella bellezza della struttura – elemento non trascurabile – risiede nel fatto che al suo interno quasi si possono ancora ascoltare le narrazioni dei viaggiatori che sono stati a bordo dell’Orient Express, intrise di quel fascino che deriva da storie e intrighi dal sapore retrò. Nei suoi 130 anni di storia, infatti, molti personaggi illustri sono passati per i corridoi, le camere, e per le incantevoli sale da pranzo del Pera Palace Hotel, considerate, insieme all’Orient Bar, tra le più suggestive della Turchia.

Immaginate Ernest Hemingway che nel 1922 traeva ispirazione per il suo prossimo romanzo sorseggiando un cocktail proprio in questo posto magico, oppure Greta Garbo, arrivata a Istanbul nel 1924 a bordo dell’Orient Express per girare un film (che non fu mai completato) e soggiornò proprio al Pera Palace Hotel. Molte delle camere, infatti, portano ancora il nome dei celebri ospiti che hanno ospitato: tra le più suggestive la 411, in nome di Agatha Christie e si dice che proprio qui la regina dei misteri abbia scritto il celebre “Assassinio sull’Orient Express”. La suite dove soggiornò Alfred Hitchcock, invece, riprende in pieno la suspense dei suoi film con decorazioni in stile neoclassico con un tocco di art-nouveau.

[📸Getty Images; perapalace.com; Alamy / IPA: 📹 Instagram: perapalacehotel]

Tags: Pera Palace Hotel , Agatha Christie