Amanda Knox parla del processo di Johnny Depp: «So cosa vuol dire vedere il pubblico decidere che sei colpevole»

Oggi, martedì 24 maggio, un personaggio molto controverso ha espresso il proprio parere in merito al processo in corso tra Johnny Depp e l’ex moglie Amber Heard. Si tratta nientemeno che di Amanda Knox che, in un editoriale pubblicato sull’ “Independent” ha scritto: «Mi dispiace per Depp e Heard: so cosa vuol dire vedere il pubblico decidere che sei colpevole». La donna, in particolare, parla di come dopo le accuse, Depp fu cacciato da “Animali fantastici” e da “Pirati dei Caraibi” e, nonostante non fosse stato esplicitamente condannato, «è stato svergognato e diffamato su scala globale da un pubblico che aveva pochissime informazioni su ciò che era realmente accaduto».

«Sto ancora affrontando il trauma psicologico della vergogna pubblica che ho subito» ha scritto Amanda Knox parlando della propria vicenda avvenuta nel lontano 2007, e aggiunge: «[dopo il #MeToo] Depp è stato bollato come un “uomo che picchia la moglie” e Heard come una paladina dei diritti delle vittime. Depp stava avendo il benservito che meritava o è stato coinvolto nell’isteria di un movimento per la giustizia sociale atteso da tempo ma privo di buonsenso? Heard era una vittima o un’opportunista?».

Con tali affermazioni, Amanda Knox vuole rifarsi appunto al caso giudiziario che l’ha vista direttamente coinvolta, affermando che processi di alto profilo come questi non possono più avvenire senza che il pubblico “speculi, accusi, minacci e oggettivizzi” chi è in causa al fine di perseguire delle “crociate morali”. Amanda Knox, nell’editoriale, si chiede: «Chi vince in una prova come questa? Non Depp. Non Heard. Non noi. Ma non possiamo condannare lo spettacolo e tuttavia vagliare le prove per arrivare alle nostre conclusioni sulla colpa e l’innocenza di questi due esseri umani il cui trauma, dolore e bruttezza sono stati mostrati davanti a noi? Non ho intenzione di dirvi la mia opinione sul processo Depp contro Heard. La mia opinione è solo questo, un’opinione, e come tale non ha importanza. E, francamente, nemmeno la vostra (…). Nessuno, nemmeno i privilegiati e i ricchi, dovrebbero dover affrontare un giudizio così spietato e irresponsabile».

Tags: Amanda Knox , Amber Heard , Independent , Johnny Depp