Acne Studios: si assiste alla sfilata…Direttamente dal letto!

La primavera-estate 2023 di Acne Studios si svolge in una location romantica e dai toni casalinghi, in cui gli ospiti assistono allo show seduti su maxi letti con biancheria in seta rosa, mentre una mini orchestra suona una musica giocosa e vivace. I toni cambiano con i primi look, e tutto si fa surreale e incantato. Mini-dress in pizzo ricamato, fiocchi e destrutturazioni cominciano ad abitare la passerella, seguiti da jeans strappati a vita bassa, pantaloni regular in raso di seta e cappotti color confetto. Sulle borse gioiello, scultoree e graziose, si alternano borchie affilate e fiocchi in rilievo. Ma ci sono anche le maxi bag, su cui si intravedono stampe bucoliche e pellame lavorato. Acne stupisce, come sempre, nel campo della maglieria: per la primavera-estate i maglioni, leggerissimi, hanno un look grunge e distressed, con maniche lunghissime e scolli irregolari. Le giacche oversize contrastano sui look affusolati e femminili, dove i fiocchi in raso spiccano come elemento decorativo.
Kylie Jenner arriva allo show con un abito bianco dalle maniche a pipistrello, orecchini borchiati e occhiale da sole dal look alieno. Jane Birkin è chic e casual con un abito chemisier color khaki che si sovrappone a maglia nera, pantalone cargo e Converse All Star bianche. Emma Mackey sceglie una gonna lunga a vita alta, in denim, abbinata a corsetto rosa antico e guanti. Presente anche Tommy Cash, in total look Puma con tuta rossa bicolore con loghi.
Forte la tendenza y2k e Lolita, che prende vita attraverso l’utilizzo di perle negli accessori, pantaloni attillati che terminano in scaldamuscoli morbidissimi e maxi tute intere, in denim. Acne Studios gioca con trasparenze e nude look, con veli e abiti dalla silhouette irregolare e stropicciata, come se confezionassero il corpo in un involucro. Gli abiti da sera uniscono il velo leggero alla seta brillante, e giocano con nuance più cupe e adulte, come il verde bottiglia e il marrone, tra strascichi e fiocchi dai lembi lunghissimi. Cut out e applicazioni floreali rendono surreali i look dei modelli, che calcano la passerella con calzature distopiche e ghette in tessuto tecnico, in forte contrasto con i look cottagecore in quadretti vichy e silhouette che ricordano i pigiami dei bambini. La sfilata di Acne è variopinta e spazia all’interno di vari stili, riassumendo con look variegati le tendenze street della prossima bella stagione, puntando sull’impeccabile qualità dei tessuti e delle manipolazioni.

Di Silvia Zardini

Tags: Acne Studios , FW , Kylie Jenner , letti , Pfw , SS 23