USA, il Senato approva la legge che potrebbe bandire TikTok

Dopo settimane dall’approvazione alla Camera, il Congresso si è espresso. Stiamo parlando della legge rispetto alla situazione dell’app cinese TikTok, e alla possibilità di bandirla dalla Nazione, in caso di mancata cessione dell’attuale proprietà. Una guerra su tutti i fronti, tecnologica, approvata dal Congresso all’interno delle misure per Ucraina, Israele e Taiwan, votate nelle ultime ore, che darà nuovi aiuti economici. Da ora il provvedimento approvato concede al proprietario cinese di TikTok, ovvero ByteDance, nove mesi per vendere la propria partecipazione. Termine dopo il quale vedrà l’app bloccata in tutti gli Stati Uniti.

Il disegno di legge ora passerà sulla scrivania del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, che già ha dichiarato di volerlo trasformare in legge appena lo avrà sottomano. La paura degli Stati Uniti riguardo l’app è quella che il governo cinese possa costringere ByteDance, controllante di TikTok, a consegnare i dati sui 170 milioni di utenti statunitensi iscritti a TikTok, cosa che la società ha ribadito di non fare. Una tesi inutile però a convincere i partiti americani, che così hanno votato.

BBC, in ogni caso, ha provato a fare un piccolo recap della situazione, provando a prevedere cosa accadrà anche dopo la firma sul provvedimento di Biden. Il divieto non entrerà in vigore immediatamente, spiega il portale, perché «probabilmente ci vorranno diversi anni prima che gli americani non siano in grado di accedere all’app, poiché ByteDance fa causa, probabilmente fino alla Corte Suprema, per bloccare la vendita forzata». In più la legislazione permette a ByteDance di avere 9 mesi più 3 di grazia prima che il divieto diventi a tutti gli effetti esecutivo. Se la situazione fosse questa, per vedere TikTok bisognerà aspettare il 2025, ovvero l’anno in cui si insedierà il nuovo presidente degli Stati Uniti, Trump, che potrebbe ribaltare la situazione, oppure la riconferma di Joe Biden. Sempre il portale, riporta le parole dell’amministratore delegato di TikTok Shou Zi Chew che ha avvertito che il disegno di legge darà «più potere a una manciata di altre società di social media», oltre a mettere in pericolo migliaia di posti di lavoro americani.

[📸 Alamy / IPA]

Tags: TikTok , USA , Congresso