Taylor Swift è uscito “The Tortured Poets Department” (ed è un doppio disco)

Two dischi is megl che uan. Taylor Swift ha fatto un regalone ai suoi fan. L’attesa per “The Tortured Poets Department” è finita, consegnando nelle mani degli ascoltatori l’undicesimo disco in studio dell’artista dei record. Un disco che in realtà, però, è un’antologia. Come annunciato a sorpresa sui suoi canali social, infatti, quello che inizialmente era un album singolo è diventato doppio, salendo a quota 31 tracce inedite.

«È una sorpresa alle 2 di notte (orario americano, ndr): “The Tortured Poets Department” è un album segreto DOPPIO. Avevo scritto così tante poesie tormentate negli ultimi 2 anni e volevo condividerle tutte con voi, quindi ecco la seconda puntata di “TTPD: The Anthology”. 15 canzoni extra. E ora la storia non è più mia… è tutta vostra», ha scritto l’artista nel post pubblicato pochi minuti fa. Già dalle prime “poesie tormentate”, a spiccare sono stati sicuramente i featuring con Post Malone in “Fortnight” e Florence + The Machine in “Florida!!!”, ma anche i riferimenti già letti tra le righe da molti alla sfera sentimentale della Swift. Come rispetto alla relazione di 6 anni, terminata l’anno scorso, con Joe Alwyn, ma anche sulla breve storia molto discussa con Matty Healy, leader dei The 1975, come in “But Daddy I Love Him”. Ma anche al nuovo compagno Taylor Kelce, sostengono alcuni.

L’ultimo lavoro della cantante dei record arriva 2 anni dopo “Midnights”, ultimo album che ha dato il via all’”Eras Tour”, serie di concerti in giro per il mondo che hanno registrato il tutto esaurito ovunque e che questa estate atterrerà in Italia, allo stadio San Siro di Milano. Annunciato durante gli ultimi Grammy, l’antologia di Swift era in lavorazione da due anni: «Un’antologia di nuove canzoni che riflettono eventi, opinioni e sentimenti di un momento fugace e fatalista, sensazionale e doloroso in egual misura. Questo periodo della vita dell’autrice ormai è terminato, il capitolo è chiuso e sbarrato. Non c’è niente da vendicare, nessun conto da regolare una volta che le ferite si sono rimarginate», aveva scritto poche ore fa sempre su Instagram. Adesso, però, non è il tempo delle parole, ma quello della musica. Quella attesa e amata di Taylor Swift.

[📸 imageSPACE / IPA; Instagram: taylorswift]

Tags: Taylor Swift , musica , The tortured poets department