Loewe: 24 artisti illumineranno la Milano Design Week con il nuovo progetto incentrato sulle lampade

La Milano Design Week è ufficialmente iniziata e come ogni anno il brand Loewe prenderà parte al Salone con uno dei progetti più ambiziosi realizzati fino ad ora: il marchio ha collaborato con ben 24 artisti internazionali per una mostra semplicemente intitolata “Loewe Lamps”, un’esposizione volta all’esaltazione dell’artigianato attraverso le lampade, esposte presso la sede di Palazzo Citterio dal 15 all 21 Aprile.

Molti degli artisti che hanno preso parte all’iniziativa avevano già collaborato con il brand, ma è per la prima volta che si sono cimentati nella creazione di lampade, sperimentando nuove tecniche e materiali; l’acclamata ceramista Dame Magdalene Odundo ha ad esempio realizzato una lampada a sospensione attraverso una struttura grafica in 3D in pelle, mentre Hafu Matsumoto ha sfruttato la flessibilità del bambù e le sue abilità di tessitura, acquisite in decenni di formazione dal grande maestro Iizuka Shōkansai, che fu l’ultimo discendente della più celebre dinastia giapponese di artigiani del bambù, nella creazione di una lampada da tavolo.

Tra gli altri ritroviamo anche Genta Ishizuka, vincitrice del Loewe Foundation Craft Prize 2019, e la sua forma organica che per l’occasione è stata ricoperta da strati di lacca lucida, meticolosamente graffiati per rivelare finiture dorate e la luce all’interno. Tra gli altri partecipanti troviamo Nicholas Byrne; Andile Dyalvane; Ernst Gamperl; Kazunori Hamana; Anthea Hamilton; Akiko Hirai; Joe Hogan; Ann Van Hoey; Dahye Jeong; Takuro Kuwata; Jennifer Lee; Presto giovane Lee; Anne Bassa; Chikuunsai Tanabe IV; Andrea Walsh, Cerith Wyn Evans e Shohei Yokoyama.

Le creazioni saranno affiancate dall’offerta di articoli per la casa di Loewe, che spazia dai vasi ikebana ai fermaporta e fermacarte in pelle intrecciata, oltre a progetti su misura realizzati in collaborazione con gli artisti presenti nella mostra di quest’anno; le candele Loewe in edizione limitata create appositamente per il Salone del Mobile si aggiungeranno alla gamma e si baseranno sull’impegno eco-consapevole del marchio, poiché verranno fornite in portacandele difettosi per infondere loro una seconda vita.

Gli acquirenti di Milano avranno la precedenza su tutti i prodotti, poiché saranno disponibili per l’acquisto esclusivamente a Palazzo Citterio e presso il flagship Loewe in Via Monte Napoleone durante la settimana. “Loewe Lamps” segnerà l’ottava vetrina della maison durante l’annuale evento di design milanese, che offre all’azienda l’opportunità di sperimentare ulteriormente l’artigianato e la creatività in varie categorie.

Dopotutto il brand è strettamente legato al mondo dell’artigianato, come dimostrato dall’ultimo progetto, volto proprio a consolidare l’impegno del brand nel suo rapporto con il design, ma anche i suoi 178 anni di storia e il primo decennio del suo direttore creativo Jonathan Anderson, ovvero la mostra “Crafted World” allo Shanghai Exhibition Centre. Come riportato il mese scorso, la mostra è stata curata da Anderson e progettata in collaborazione con lo studio di architettura OMA con sede a Rotterdam, e durerà fino al 5 Maggio prima di iniziare un tour mondiale.

Tags: Loewe , Milano Design Week , Lamps