Jacquemus: tra le pressioni date dall’assenza di un CEO, l’azienda starebbe pianificando un cambiamento strutturale 

Dopo l’uscita dell’ormai ex amministratore delegato Bastien Daguzan da Jacquemus lo scorso dicembre 2023, il brand vorrebbe mantenere la propria indipendenza dai grandi gruppi del lusso nonostante le pressioni. Starebbe infatti puntando su team manageriale di spicco mentre il fondatore Simon Porte ricopre il ruolo di CEO ad interim, e sembra che abbia intenzione di portare in atto un cambiamento strutturale dell’azienda.

Secondo quanto riportato dal portale indipendente francese “Glitz.paris”, che cita fonti interne all’azienda, Jacquemus starebbe faticando a trovare un nuovo CEO, nonostante abbia valutato diversi profili da dicembre a oggi. Questa situazione, secondo il portale, avrebbe causato una pressione finanziaria che si rispecchierebbe soprattutto nell’espansione globale del brand. Per citare alcuni esempi, infatti, Jacquemus avrebbe ritardato l’apertura di alcuni punti vendita e avrebbe rinunciato, almeno per il momento, a un magazzino negli Stati Uniti per la merce destinata agli ordini online e allo store di New York, che si serve di un backroom di 100 m2. Tutto ciò, riferisce il portale, potrebbe rallentare la consegna degli ordini provocando una crisi logistica e il malcontento da parte della clientela. Una crisi che non riguarderebbe il flagship store su Avenue Montaigne a Parigi, che secondo fonti interne all’azienda genererebbe guadagni maggiori rispetto ad alcune boutique del lusso nelle vicinanze nonostante la spesa media, così come il costo dei prodotti, sia inferiore rispetto agli altri marchi presenti sulla via dello shopping.

Secondo ”Glitz.paris”, nonostante le pressioni, Jacquemus non avrebbe intenzione di cedere ai grandi gruppi del lusso ma si sarebbe affidato a un team manageriale di spicco. Tra loro la direttrice commerciale Mélissa Ait-Ouakli, precedentemente ricopriva un ruolo dirigenziale presso LVMH, ora parte del rinnovato comitato esecutivo di Jacquemus. Sarebbe proprio il comitato esecutivo che, secondo il portale, starebbe pensando a un cambiamento strutturale dell’azienda, a seguito dell’uscita dell’ex CEO e di altre figure. 

Tags: Simon Porte Jacquemus , Jacquemus