Il Senato accantona il ddl Zan


È successo quanto si temeva. Il Senato ha accantonato il ddl Zan. In aula, con 154 voti a favore, è stata approvata la “tagliola” richiesta da Lega e Fratelli d’Italia. Non sarà, quindi, esaminata la legge articolo per articolo e il testo tornerà in commissione non prima di sei mesi. «La Lega ha chiesto il voto della tagliola, questo dimostra che vuole affossare la legge. Il rinvio è un bluff», ha detto Alessandro Zan, primo firmatario della legge a “L’aria che tira”. Parole che suonano realistiche. Il deputato Pd è consapevole che, tra polemiche accese e continui rinvii, difficilmente la legge – quantomeno così com’è – sarà approvata. Sfuma la possibilità di tutelare con una legge ad hoc le minoranze. Perde l’umanità.

Tags: Alessandro Zan , ddl Zan , Fratelli d'Italia , Lega , legge , Senato , tagliola