Diane Kruger rivela: «Quentin Tarantino non mi voleva alle audizioni di Bastardi senza gloria»

Diane Kruger, ospite del podcast Reign with Josh Smith, ha rivelato di aver dovuto vincere le resistenze di Quentin Tarantino per essere scelta nel cast di “Bastardi senza gloria”. Nella pellicola interpreta il ruolo di Bridget von Hammersmark, un’attrice tedesca che svolge la duplice attività di spia per conto degli alleati. Ma inizialmente, il regista non la voleva neanche alle audizioni.

«Ha fatto il provino a tutti, ma non voleva farlo a me perché aveva visto un film in cui recitavo che non gli era piaciuto. Quindi non ha creduto in me fin dall’inizio. Letteralmente, l’unico motivo per cui mi ha fatto il provino è perché non c’era più nessun altro. Ho dovuto pagare il mio volo da New York per andare in Germania perché lui non l’avrebbe fatto. Anche se è americano, negli Stati Uniti non mi avrebbe incontrato. Quindi ho dovuto superare una serie di ostacoli che mi hanno stordito, ma mi sono detta, “Sai una cosa? Si fotta! Lo farò e gli dimostrerò che posso farcela”. E per fortuna tutto ha funzionato ».

Per la sua interpretazione nel film, l’attrice ha poi ottenuto il plauso della critica. «Credo che questa storia abbia rappresentato una lezione anche per Quentin. A volte categorizzi le persone, lo facciamo tutti. Pensi che siano in un certo modo e magari non è affatto vero ».

Tags: Bastardi senza gloria , Diane Kruger , Quentin Tarantino