Céline Dion parla in una nuova intervista delle sue attuali condizioni di salute

In una nuova intervista rilasciata a “Vogue France”, Céline Dion è tornata a raccontarsi dopo un periodo di assenza dalle scene. Recentemente apparsa a sorpresa anche ai Grammy Awards, la cantante – protagonista della cover per il numero di maggio 2024 – nel corso della chiacchierata ha affermato di stare bene nonostante le difficoltà. «Lo prendo un giorno alla volta» ha detto, prima di riferirsi alla “sindrome della persona rigida”, malattia neurologica di cui soffre, affermando: «Non ho sconfitto la malattia, è ancora dentro di me e lo sarà sempre. Spero che troveremo un miracolo, un modo per curarla con la ricerca scientifica, ma per ora devo imparare a conviverci».

«Cinque giorni alla settimana mi sottopongo a terapia atletica, fisica e vocale. Lavoro sulle dita dei piedi, sulle ginocchia, sui polpacci, sulle dita, sul canto, sulla voce… Devo imparare a conviverci ora e smettere di pormi domande. All’inizio mi chiedevo: perché io? Com’è successo? Che ho fatto? È colpa mia? La vita non ti dà risposte. Devi solo viverla! Ho questa malattia per qualche motivo sconosciuto. Per come la vedo io, ho due scelte. O mi alleno come un’atleta e lavoro sodo, o mi spengo ed è finita, sto a casa, ascolto le mie canzoni, sto davanti al mio specchio e canto per me stessa. Ho scelto di lavorare con tutto il mio corpo e la mia anima, dalla testa ai piedi, con un team medico. Voglio essere il meglio che posso essere. Il mio obiettivo è rivedere la Torre Eiffel!».

Ringraziando poi i suoi figli e i fan per il grande amore e il supporto in questa lotta, l’artista sottolinea l’importanza della volontà, della passione, dei sogni e della determinazione, nel lavoro come nella vita.

[📷 Getty images]

Tags: Céline Dion , Sindrome della persona rigida